25 Novembre 2017
ARTICOLI

GIOIA ALBESE: PARI A SALUZZO CHE VALE LA SALVEZZA!

30-04-2017 18:15 - PRIMA SQUADRA
Hanno latitato le emozioni nei 90´ odierni al "Damiano", eppure al triplice fischio del signor Bertolussi sono prorio le emozioni a trionfare dallo scontro tra Saluzzo e Albese.

Al termine di una gara brutta, avara di occasioni da rete terminata con un inevitabile 0-0, infatti, l´Albese può finalmente brindare ad una salvezza diretta giunta a coronamento di una stagione difficilissima, sia a livello dirigenziale che a livello di campo, con tre allenatori cambiati in stagione e un campionato che pareva irrimediabilmente compromesso con un disastroso avvio di ritorno, che vedeva l´Eccellenza traballare proprio nell´anno in cui i biancoazzurri festeggiano il centenario. Per il Saluzzo, con i Play Off ormai blindati, un pareggio che vuol dire addio al secondo posto andato al Tortona e speranze di promozione che passano al momento da un derby cuneese con il Fossano.


Sono due squadre incerottate quelle che si presentano a questa sfida cruciale: se il Saluzzo deve fare a meno di tre colonne come Carli, Serra e Pinelli, appiedati dal giudice sportivo, Lovisolo deve addirittura inventarsi la difesa dovendo rinunciare in un solo colpo a Bregaj, Nazari e Grimaldi. La tensione è tangibile in campo, le squadre si temono e si rispettano facendo sì che prevalga lo studio sull´iniziativa e il gioco ristagni prevalentemente a centerocampo. Significativo è il fatto che la prima annotazione cada al 22´ e non riguardi un´azione di gioco bensì un brutto scontro di gioco nel quale ha la peggio Micelotta che, sanguinante al naso, costringe l´arbitro a interrompere la gara; fortunatamente non vi sono gravi conseguenze per l´attaccante saluzzese che può riprendere dopo pochi minuti il suo posto in campo.



Altrettanto significativa dell´attendismo delle due formazioni è il fatto che la prima occasione degna di nota cada al minuto 39 quando Manasiev pesca bene in area Bosco il cui tiro di prima intenzione termina di poco a lato. La risposta dei locali non si fa attendere e al 42´ il rientrante Corradino deve superarsi su un bolide da 30 metri di Bissacco, distendendosi e mandando la palla a colpire il palo interno.


Nella ripresa Rignanesi prova a smuovere le acque lasciando negli spogliatoi Micelotta e inserendo Favale, i suoi mantengono un certo predominio territoriale senza però riuscire mai ad impensierire realmente Corradino, la pressione è stabile ma la difesa ospite, seppur improvvisata, fa buona guardia, e al 20´ l´Albese potrebbe addirittura colpire con il neo entrato Gai che, su azione di corner, manca di un soffio la correzione in rete su sponda di Capocelli. E´ però sempre il Saluzzo a mantenere in mano le redini del gioco pagando però a caro prezzo l´assenza in attacco di un letale finalizzatore come Pinelli. Al triplice fischio finale è gioia liberatoria per l´Albese che centra una salvezza mai così sofferta, mentre per il Saluzzo la speranza di D passa da Fossano

.

SALUZZO: Marcaccini, Berrino, Serra A, Gozzo, Caldarola, Faridi, Tallarico, Chiotti (10´st Ferrero), Morero, Bissacco, Micelotta (1´st Favale). A disp. Nardi, Porporato, Pedrini, Rivarossa. All. Rignanese


ALBESE: Corradino, Freda (35´st Dieye), Upinot, Anania, Del Santo, Buso, Colla (28´st Scalzo), Manasiev, Capocelli, Bosco (17´st Gai), Bandirola. A disp. Pagliano, Berruto, Scalzo, Novara, Gili. All. Lovisolo


Arbitro: Bertolussi di Nichelino
NOTE: ammonito Buso (A), Favale (S)

Fabio Magliano


Fonte: IDEAWEBTV.IT

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]