Notizie

ALBESE KO ANCHE CON IL SESTRI

3 gol fatti e 12 subiti in 3 gare puntualmente conclusesi con altrettante goleade. Sono questi i numeri impietosi di una crisi che ha attenagliato l’Albes

3 gol fatti e 12 subiti in 3 gare puntualmente conclusesi con altrettante goleade. Sono questi i numeri impietosi di una crisi che ha attenagliato l’Albese e che è esplosa oggi in tutta la sua pericolosità, tra i fischi e la contestazione del pubblico al termine della sonora sconfitta rimediata contro un Sestri Levante non certo trascendentale, in lizza come gli albesi per la salvezza. Una sfida alla quale l’Albese si presenta in piena emergenza: l’allenatore Rosso (squalificato e sostituito in panchina dal mister della Juniores Ribezzo) deve fare a meno dei difensori Roveta e Nebbia ed è costretto a retrocedere Garrone e Cornero, promuovendo titolare Mazzotti in mediana. In attacco, al fianco dei soliti Marijanovic e Modini, la sorpresa Delpiano che si rivelerà tra i migliori dei suoi. Nonostante l’emergenza l’Albese scende in campo intenzionata a fare la gara, ed infatti per 45′ c’è solo una squadra in campo, con l’estremo difensore ospite che deve compiere autentici miracoli per mantenere inviolata la propria porta. Nella ripresa, quando il match pare potersi sbloccare da un momento all’altro a favore dei locali, l’ennesimo regalo difensivo dell’Albese che spiana la strada alla vittoria dei genovesi. Pronti-via e i locali potrebbero passare con Delpiano il cui velenoso tiro/cross non trova nessun compagno pronto ad intervenire. All’8′ è ancora Delpiano a cercare la via della rete ma Bartoletti, in giornata di grazia, vola e devia in angolo. Al 12′ il match potrebbe sbloccarsi: su cross del solito Delpiano Gorelli affossa Modini in area e l’ottimo Pedretti di Brescia decreta la massima punizione. Dal dischetto si presenta Garrone che angola bene ma il portiere è bravissimo a distendersi e a deviare in corner. Il gol fallito non demoralizza l’Albese che continua a premere e al 28′ Modini mette Marijanovic davanti al portiere ma l’estermo difensore rossoblu è bravo ad anticipare in uscita la punta slovena. Al 37′ altra grande occasione per i padroni di casa: magistrale scambio Antonelli – Delpiano, palla al centro per Modini che in mezza rovesciata colpisce a botta sicura ma Bartoletti con un gran riflesso devia in angolo. Due minuti più tardi ancora l’estremo difensore ospite deve opporsi alla grande su Modini, la cui ribattuta viene stoppata sulla linea da un provvidenziale intervento di Priolo. Il Sestri Levante da segni di vita solamente al 42′ quando Perinelli va via in slalom tra due avversari mettendo poi Lazzaro solo davanti a Gallino ma l’esteremo difensore di casa fa buona guardia. La ripresa si apre sulla falsariga dei primi 45′: al 6′ Bartoletti deve volare per deviare in angolo una conclusione di Delpiano su sponda di Marijanovic, quindi l’imponderabile: al 17′ Tabbiani lascia partire un innocuo tiro cross dalla sinistra, Gallino e sorpreso e la palla beffardamente lo scavalca infilandosi nel sette. La reazione dell’Albese è veemente e un minuto più tardi Delpiano impegna Bartoletti alla corta respinta senza che ci sia poi un giocatore albese a correggere la palla in rete. Il gol è solo rimandato e al 25′ Antonelli su calcio di punizione dalla sinistra trova l’angolo giusto per riportare in parità il match. Con il pari riacciuffato saltano incredibilmente i nervi. Al 27′ l’arbitro concede una punizione dal limite per l’Albese, si accende un parapiglia in campo, volano colpi proibiti e a farne le spese sono Antonelli e Fonjok che vengono spediti anzitempo a fare la doccia. E’ sempre l’Albese a fare la partita alla ricerca di una vittoria di fondamentale importanza, alla mezz’ora sugli sviluppi di un calcio d’angolo il neo entrato Berardo spara di poco alto dal limite dell’area, però in contropiede il Sestri fa male e al 37′ passa con Bencini che approfitta di una disattenzione della difesa locale viene a trovarsi a tu per tu con Gallino, che può solo toccare la conclusione dell’attaccante ligure senza però impedire alla palla di terminare in rete. La reazione di orgoglio dell’Albese porta ad una furibonda mischia in area ligure, con la palla che per due volte viene stoppata sulla linea dai difensori ospiti, mentre al 43′ il gol che chiude il match: Gallino incespica sul pallone perdendo la presa, Priolo da terra mette al centro per Lazzaro che indisturbato deposita in rete. A questo punto l’Albese si squaglia come neve al sole e al 45′ su azione di rimessa ancora Lazzaro con un pregevole pallonetto sigla il quarto gol, correndo poi a prendersi l’applauso dei numerosi tifosi liguri che, con calore e correttezza, non hanno smesso per un istante di supportare i loro ragazzi. ALBESE CALCIO: Gallino, Cornero, Picone, Garrone, Maglie, Antonelli, Delpiano (39′ st Di Stefano), Gallesio, Marijanovic, Mazzotti (15′ st Sese), Modini (15′ st Berardo). A disp. Baudena, Poli, Boggione, Romei, Colla, Faletto. All. Ribezzo SESTRI LEVANTE: Bartoletti, Lazzerini, Perinelli, Gorelli, Priolo (47′ st Coghe), Fonjok, Parlato (35′ st Orlandini), Redomi, Lazzaro, Bencini, Tabbiani (45′ st Campana). A disp. Cordano, Monelli, Babboni, Ferrante, Quintana. All. Fossati Arbitro: Pedretti di Brescia RETI: st 17′ Tabbiani (S), 25′ Antonelli (A), 37′ Bencini (S), 43′, 45′ Lazzaro (S) NOTE: Spettatori 250 circa. Espulsi al 27’st Antonelli (A) e Fonjok (S) per reciproche scorrettezze. Ammoniti Antonelli e Gallesio (A), Fonjok e Parlato (S). Al 13’pt Garrone si fa parare un calcio di rigore da Bartoletti.