Notizie

LA STORIA E I PRODOTTI DELLA DITTA TOSO, SPONSOR UFFICIALE DELL’ALBESE CALCIO

    

 

Da oltre 100 anni e da quattro generazioni la famiglia Toso si dedica con passione a trasmettere la migliore tradizione enologica piemontese. Toso Spa di Cossano Belbo, fortemente legata al suo territorio, produce in primis Moscato d’Asti e Asti Spumante – i veri protagonisti della sua produzione – senza tuttavia farsi mancare Brachetto, Dolcetto, Barbera e Nebbiolo. Ai vini si aggiunge il settore degli spirits ben rappresentati dal Vermouth Gamondi, dall’amaro Toccasana e dalla Vodka Illegal.

La storia Toso, che inizia nel 1910 quando il capostipite Vincenzo Toso decide di spostare l’attività dall’astigiano a Santo Stefano Belbo, arriva fino a Cossano Belbo, a pochi chilometri di distanza, dove l’azienda è stata trasferita nel 1993: un passo decisivo per un’azienda che sceglie di restare radicata nella tradizione ma che punta, nello stesso tempo, a proiettarsi verso il futuro. Una volontà, quella dello spirito di innovazione, portata avanti con forza dalla quarta generazione della famiglia con i due fratelli Pietro e Gianfranco e il cugino Massimo.

Uno dei prodotti di punta del settore spirits di Casa Toso è senza dubbio il Vermouth di Torino Superiore Gamondi. I maestri vermuttieri di Casa Toso hanno infatti riscoperto l’antica ricetta originale di Carlo Gamondi – che a fine Ottocento fondò l’omonima casa produttrice di Vermouth di Acqui Terme – riportando alla luce l’originale Vermouth di Torino Superiore, Bianco e Rosso, un’eccellenza tutta piemontese che, grazie al suo complesso metodo di produzione, alle tecniche innovative utilizzate, al rispetto per la tradizione e al legame con il territorio, rappresenta un prodotto unico per la cantina di Cossano Belbo. Il Vermouth Gamondi viene realizzato con la massima cura, nel rispetto della passione dimostrata da Carlo Gamondi: l’iter produttivo del Vermouth Gamondi, infatti, non può prescindere dall’attenzione alla stagionalità e ai tempi di raccolta delle diverse erbe, dalla precisione dedicata ai tempi di infusione che vengono scelti appositamente per ciascuna delle erbe aromatizzanti utilizzate e dall’importanza del periodo di affinamento che dura circa un anno – un periodo di tempo lunghissimo rispetto al periodo di maturazione di un normale Vermouth; qualità, queste, che rendono il Vermouth Superiore di Torino Gamondi un prodotto di eccezionale armonia e autenticamente piemontese, il cui vino base è, naturalmente, il Moscato d’Asti DOCG, mentre per quanto riguarda l’infusione dell’assenzio torinese – la principale erba aromatizzante – il compito è affidato al vino Cortese.

Casa Toso, sempre impegnata a imporsi sfide che la facciano crescere e maturare nel tempo, vede l’innovazione come una delle sue più importanti qualità: ciò è particolarmente evidente nel caso del dell’Asti Secco DOCG. Questo prodotto, che non esisteva prima e che rivoluziona il concetto di Moscato – utilizzato in precedenza solo per la produzione di vini dolci –è davvero una creazione enologica innovativa, che suscita un interesse crescente da parte degli operatori, non solo in Italia, ma anche all’estero. Innovazione, questa, che è stata perseguita anche nella creazione di Sarunè, il primo Asti Secco DOCG senza solfiti aggiunti, che scrive una pagina importantissima della storia enologica piemontese. L’attenzione al futuro si declina anche in un’ampia gamma di spirits, un settore sempre più decisivo per Casa Toso, che annovera al suo interno, oltre al già citato marchio Gamondi – che nella gamma comprende, oltre ai Vermouth di Torino Superiori Bianco e Rosso, anche il Bitter, l’Aperitivo, l’Amaro, la Sambuca e la Crème de Cassis– anche il celebre amaro Toccasana, l’originale liquore langarolo a base di 37 erbe raccolte sulle montagne e colline piemontesi, e la Vodka Illegal, ottenuta dalla tripla distillazione di cereale di grano puro, disponibile Bianca o in diverse combinazioni di tendenza come la Vodka & Zenzero Illegal.