Notizie

GRAVE DEBACLE DELLA JUNIORES: 0 a 3 CON IL BORGOSESIA

I vercellesi già con il doppio vantaggio nella prima frazione, il terzo punto su rigore nella ripresa. I giovani albesi in difficoltà nel gioco no

I vercellesi già con il doppio vantaggio nella prima frazione, il terzo punto su rigore nella ripresa. I giovani albesi in difficoltà nel gioco non riescono a reagire. ALBESE – BORGOSESIA: 0 – 3 RETI: 27′ Munafò, 43′ Mortarino, 52′ rig. Broggio ALBESE: Fenocchio, Tranchero, Gaia, Casetta, Masoero (25’pt. Barbero), Clerico, Manera (1’st Cuccu), Gerlotto, Boffa, Delpiano, Fissore (16’st Smecca) A disp.: Marengo, Drago, Mauro, Rossotti All.: Crivellari BORGOSESIA: Bianchetti, Giai Pron, Pasquino, Tarallo, Golfetto, Mortarotti, Mortarino (16’st. Golzio), Pizzi, Munafò, Broggio, Poletti A disp.: Marchetti, lo Drago, Krivocuca All.: Ottina ARBITRO: Sig. Smeraldo di Alessandria ASSISTENTI: Sig.ri Barbero e Valpreda di Asti Note: pomeriggio assolato e caldo, in tribuna circa 60 spettatori. Ammoniti: Bianchetti, Broggio e Golzio Tranchero, Gaia, Clerico (A). Recupero pt. 1′, st. 3′. ALBA: Questa è una grave battuta d’arresto per i ragazzi di mister Crivellari. Dopo aver disputato un ottimo incontro sabato scorso ad Asti tutti aspettavano la vera svolta per lanciarsi definitivamente in orbita play off. La prestazione offerta oggi ha dello sconfortante: poca intensità e determinazione, una quantità industriale di passaggi sbagliati e quello che desta preoccupazione aggiuntiva la totale mancanza di reazione di fronte ad un doppio svantaggio. Con questo atteggiamento purtroppo non si va da nessuna parte e dire che i presupposti per conquistare un posto nell’olimpo del calcio giovanile ci sarebbero tutti ma in questo modo si rischia di bruciare il cammino fin qui fatto. La partita di oggi ha presentato un Borgosesia assolutamente normale che ha fatto la sua onesta partita approfittando delle situazioni favorevoli in modo molto cinico mentre gli albesi hanno palesato difficoltà in tutte le zone del campo lasciando negli spogliatoi la loro parte migliore. Nella prima frazione le squadre si sono equivalse anche se i vercellesi hanno sempre dato l’impressione di essere più pericolosi tanto è che già al 21′ è Fenocchio che deve intervenire di piede su sciabolata di Munafò a cui risponde Delpiano dal limite con conclusione da dimenticare. Alla mezz’ora il vantaggio del Borgosesia: l’allegra difesa albese concede la combinazione tra Poletti e Munafò, l’attaccante in corsa trafigge sul palo lungo l’uscita di Fenocchio. Dopo pochi minuti è la traversa a dire la sua sulla testata ancora di Munafò e al 43′ il raddoppio borgosesiano: Munafò appoggia esterno dove Mortarino in controbalzo insacca splendidamente sotto la traversa sul palo lungo. Nella ripresa tutti aspettano una vera reazione albese e il tiro di Clerico dal limite, parato in due tempi da Bianchetti, è una pia illusione. Molteplici svarioni, intensità al lumicino e squadra sfilacciata non genera il furore auspicato. Il terzo punto del Borgosesia arriva su rigore, fischiato ad una ingenua entrata di Clerico su Poletti, che Broggio non sbaglia. Se prima era difficile ora è veramente notte fonda e gli albesi non danno segni di risveglio. Solo al 67′ arriva una bella palla, servita da Boffa, a Delpiano che al cospetto del portiere riesce a farsi ribattere la conclusione finale. La partita si trascina e termina mestamente. Come dicevo all’inizio un posto nelle prime quattro è ancora alla portata però non bisogna più perdere tempo e soprattutto bisogna dare vita ad altre partite. Questo se tutti lo vogliamo, perchè è questo che vogliamo tutti? Sabato a Chieri ci vorrà l’Albese che per buona parte del campionato ha dettato legge, non ci sono dubbi sarà questa Albese. P.C.