Notizie

I BIANCAZZURRI SBANCANO ACQUI

Quando i termali credevano di aver ottenuto un pareggio, peraltro strettissimo, i giovani albesi li castigano nel finaleACQUI – ALBESE: 1 – 3RETI: 32′ Sme

Quando i termali credevano di aver ottenuto un pareggio, peraltro strettissimo, i giovani albesi li castigano nel finale ACQUI – ALBESE: 1 – 3 RETI: 32′ Smecca (A), 6’st Moretti (Ac), 45’st Boffa (A), 50′ st Delpiano (A) ACQUI: Gallo, Righini, Daniele, Cordara, Lucarino, Bussi (1’st Gallizzi), Penengo, D’Agostino (25’st Pesce), Gotta (36’st Barletto), Oliveri, Moretti A disp.: Ranucci, Palazzi, Carminio, Guglieri All.: Marengo ALBESE: Marengo, Mauro (12’st Cuccu), Gaia, Barbero, Verney (46’Casetta), Drago, Tranchero, Gerlotto, Boffa, Delpiano, Smecca (22’st Fissore) A disp.: Fenocchio, Manera, Stroescu, Garesio All.: Crivellari ARBITRO: Sig. Franco di Cuneo Note: Espulsi al 90′ Gallizzi e 95′ Gallo (Ac) ACQUI: I giovani albesi tornano dalla terra alessandrina con tre punti in più importanti per la classifica e a conti fatti meritatissimi. La partita con l’Acqui ha avuto un andamento regolare per poi surriscaldarsi sul finire, soprattutto ad opera dei termali che subiscono peraltro due espulsioni ravvicinate,tutto questo dovuto al doppio vantaggio acquisito dagli albesi sul finire del match. L’atteggiamento avuto dai giocatori dell’Acqui e dai proprii sostenitori dopo il triplice fischio dell’arbitro è censurabile in tutto e per tutto e crediamo che la giustizia sportiva prenderà seri provvedimenti. Ritorniamo alla partita vera dove i biancazzurri sono partiti sparati e tengono in scacco i padroni di casa fino al 32′ dove arriva il giusto vantaggio ad opera di Smecca con una straordinaria rovesciata volante. Poco dopo sale sugli scudi Marengo che è autore di una paratona su rigore battuto da Gotta. Nella ripresa l’Acqui è più baldanzoso ma l’Albese è brava e concentrata e tiene molto bene il campo. Il pareggio dei termali arriva al 51′ grazie ad un bel tiro a giro di Moretti ma poi i giovani biancazzurri trovano la continuità dell’azione peccato l’imprecisione nell’ultimo passaggio e nelle conclusioni. Quando la partita sembra incanalarsi verso un pareggio strettissimo per l’Albese ed ecco che arriva il colpo di coda (90′) di Boffa che approfitta di un’incertezza difensiva termale. La rete suscita un’ingiustificato parapiglia in campo e anche tanto nervosismo sugli spalti. L’Acqui prova a fare un ultimo sforzo ma viene ancora punito in contropiede da Delpiano arrotondando il risultato finale. Altre risse, l’intervento dei Carabinierei fuori del campo ma questo non è calcio. Il vero calcio è la splendida vittoria conquistata dai nostri ragazzi in campo e fuori del campo. P.C.