Notizie

JUNIORES NAZ.: ALBESE – LAVAGNESE 0 – 4

21 novembre 2009 – 10.a giornataGRANDE GRINTA ALBESE MA LA LAVAGNESE FA CAPPOTTOALBESE: Empolesi, Bennari, Di Prima, Valsania, Deninotti, Massano (1’st Tr

21 novembre 2009 – 10.a giornata GRANDE GRINTA ALBESE MA LA LAVAGNESE FA CAPPOTTO ALBESE: Empolesi, Bennari, Di Prima, Valsania, Deninotti, Massano (1’st Tranchero), Biestro, Giorgi E., Fissore, Gerlotto (10’st Topino), Delpiano (24’st Eusebio) A disp.: Fenocchio, Cuccu, Foderaro, Aimo All.: Mascarello LAVAGNESE: Bartoletti, Di Meo, Testini, Canepa, Daneri, Romano (18’st Bertollo), Firenze, Zino, Imbraguglia, Costa (12’st Sanguineti), Merlo (23’st Ben Halla) A disp.: Romiti, Vezzosi, Franceschino, Di Monte All.: Parlanti RETI: 8′ Romano, 64′ Imbraguglia, 74′ Ben Halla, 87′ Sanguinetti ARBITRO: Sig. Barbieri di Bra ASSISTENTI: Sig.ri Pacella e Fogliati di Asti Note: Pomeriggio con cielo coperto e temperatura fredda, circa 60 spettatori. Ammoniti: Empolesi, Bennari. Topino (A) Testini e Sanguineti (L). Espulso al 54′ Bennari (A) per somma di ammonizioni. Recupero pt. 3′, st. 0′. ALBA – I ragazzi della Juniores Nazionale sono schiacciati da un risultato pesante ma sul piano del gioco e dell’intensità sono stati pari se non superiori alla Lavagnese capoclassifica del girone. La differenza è stata nella determinazione della segnatura dei punti, è questo che alla fine ha fatto la maggior differenza. Anche l’inferiorità numerica, causa l’espulsione per doppia ammonizione di Bennari al 54′, non ha aiutato in un incontro dove la bilancia è sempre stata in bolla e che veramente bastava un alito a far cambiare le cose. Inoltre L’Albese di oggi lamentava numerose assenze ma i ragazzi in campo hanno dato il loro grande contributo tanto è che il forte passivo finale suona come una condanna eccessiva. Al fischio d’avvio i biancoazzurri premono decisi sull’acceleratore e già al 3′ arriva il primo urlo strozzato in gola: Di Prima taglia con un fendente la difesa ospite trovando appostato e sottomisura Gerlotto che conclude con una testata debolissima e sfera preda del portiere ospite. Ancora Albese e al 7′ altra ghiotta occasione: Giorgi E. traversa sul felice taglio di Fissore, l’attaccante albese solissimo e in giravolta mette nello specchio dei pali ma Bartoletti in acrobazia mette lontano! Come spesso succede, gol mancato gol subito. Infatti alla prima vera uscita dalla loro tana, i liguri passano: 9′ bella e muscolare fuga sull’out di Imbraguglia con centro basso per l’accorrente Romano che di contro balzo deposita sul primo palo: 0 a 1. I giovani biancoazzurri non si abbattono e continuano a tessere la loro tela con raziocinio, volontà e grande ardore mettendo spesso e volentieri in apprensione la Lavagnese che fino a questo punto ha dimostrato di essere cinica il giusto ma di squadrone capoclassifica ha poco da spartire. Molto equilibrato l’incontro, di differenze in campo non se ne vedono e l’Albese cresce minacciosa. A cavallo del 35′ ben due occasioni sono alla loro portata: prima è Fissore a cannoneggiare in diagonale con il portiere ospite che para in due tempi ma, subito dopo, Bennari si inarca con una sponda aerea, la sfera arriva a Delpiano posizionato a centro area solissimo alla battuta conclusiva ma la sfera è colpita con forza, ma troppo sotto, e si perde altissima!! Per la Lavagnese solo un tiro in corsa di Firenze, controllato con tranquillità da Empolesi, a pochi secondi dal riposo. Dopo il riordino di idee le squadre si affrontano con la medesima intensità mantenendo una certa incertezza, chiaro che l’Albese prova con maggior forza per cercare la parità che sarebbe teoricamente anche meritata. Purtroppo al 54’Bennari viene allontanato dall’arbitro e l’equilibrio in campo viene alterato. Pur continuando nella difficile ma non impossibile impresa di raddrizzare la partita, gli albesi, in inferiorità numerica, concedono, loro malgrado, fette di campo scoperte dove gli avanti della Lavagnese giustamente si infilano. Gli effetti delle praterie deserte si hanno al 64′ allor quando il gigante Imbraguglia viene servito lungo e carica eludendo prima Valsania e poi l’uscita disperata di Empolesi, in diagonale mette dentro a fil di palo. 0 a 2 e adesso è proprio difficile. Con estrema volontà e determinazione l’Albese, colpita nel morale e con le riserve energetiche molto basse, prova ancora a fare male e ci riesce ma la Dea bendata oggi non è proprio dalla loro parte. Tranchero spinge a destra e serve a ritroso Biestro, ottima la sua partita, che con un tiro a giro prova sorprendere l’estremo Bartoletti ma il cuoio si perde alto veramente di un soffio! I liguri controllano agevolmente e sfruttano con dovizia il contropiede e al 74′ portano a tre le realizzazioni con Ben Halla, servito centralmente dalla fuga di Imbraguglia. Il definitivo 4 a 0 arriva all’87’ grazie ad un penalty fischiato a Topino per un maldestro intervento su Ben Halla, Sanguineti alla battuta non sbaglia nonostante Empolesi riesca a toccare la sfera. Chiudo con una dichiarazione di mister Mascarello: ” I ragazzi oggi sono stati bravi, hanno giocato con tanta determinazione e voglia, il risultato finale ci penalizza molto, la differenza tra noi e la Lavagnese è che loro sono stati più bravi sottorete. L’indisponibilità di molti ragazzi e alcuni infortuni hanno condizionato le sostituzioni della ripresa” Sabato prossimo la Juniores Nazionale dell’Albese Calcio sarà di scena contro la Sestrese con calcio d’inizio alle ore 14,30. Piero Cornero