Notizie

JUNIORES NAZ: ALBESE – VIRTUS ENTELLA 0 – 1

30 gennaio 2010 – 18.a giornataGRANDE E SFORTUNATA PARTITA DELLA JUNIORES RETI: 87′ Mosto ALBESE: Empolesi, Molinaro, Tranchero, Aimo (17’pt Vernej)

30 gennaio 2010 – 18.a giornata GRANDE E SFORTUNATA PARTITA DELLA JUNIORES ALBESE: Empolesi, Molinaro, Tranchero, Aimo (17’pt Vernej), Giorgi E., Valsania, Bennari (29’st Gerlotto), Clerico, Cornero, Delpiano, Di Prima (27’st Cuccu) A disp.: Fenocchio, Massano, Giorgi F. All.: Mascarello VIRTUS ENTELLA:Otranto, Pane, Corrarino, Cannito, Angelini, Tealdi (40’st Mangini), Alanga, Telushi, Mosto, Trivino (23’st Asimi), Laudisi (32’st Chiarabini) A disp.: Cogorno, Castelli, Gioè, Sambuceti All.: Bacci RETI: 87′ Mosto ARBITRO: Sig. Barbieri di Bra ASSISTENTI: Sig.ri Saggin e Iadicicco di Bra Note: pomeriggio freddo con pallido sole. Espulso al 15′ st Cannito (E) per doppia ammonizione, Ammoniti: Corrarino, Angelini e Mosto (E) Giorgi E. e Clerico (A). Recupero pt. 2′, st. 5′ ALBA – I giovani della Juniores Nazionale arrivano alla partita interna contro la capo classifica Virtus Entella falcidiati da numerose assenze determinate da squalifiche e infortuni. La formazione opposta ai liguri è frutto di alcune soluzioni di emergenza ma a conti fatti oggi ha generato una prestazioni che ha di fatto colmato l’ampio gap che poteva esserci dalla Virtus. Quindi i ragazzi di Mascarello si predispongono in campo con uno speculare 4-4-2, reparti corti, squadra stretta e mai gettare via la palla. Queste le prerogative principali contro la corazzata ligure che si assesta con un deciso 4-3-3, con ben 4 fuori quota (annata 1990) in formazione e tanto decisa per fare sua la partita. Fatta questa premessa e questo quadro tattico la partita del primo tempo è scivolata via concedendo anche buone giocate ma che non hanno prodotto grandi affanni ai portieri. Gli ospiti sin dalle prime battute si impossessano del campo, provano ad essere pungenti ma si ha l’impressione che non spingano fino in fondo consapevoli del fatto che prima o poi una rete uscirà dal cilindro, un cilindro anche forte e fornito di effetti speciali. I bianco azzurri, per l’occasione di giallo vestiti, e caricati a pallettoni si predispongono con cura maniacale, il possesso palla viene accudito con straordinaria attenzione, le distanze tra i reparti, squadra corta e compatta, è sempre tenuta raggruppata come un gomitolo e quindi i fuochi d’artificio liguri hanno le polveri bagnate. Questa situazione ha fatto sì che i liguri, che hanno sempre giostrato con un discreto palleggio fino a metà campo, nella fase decisiva l’azione si sgretolava in un nulla di fatto concedendo anche ripartenze di un certo spessore agli attenti albesi. La prima frazione ha offerto quindi tanta buona volontà e corsa, una buona condotta in campo ma avara di situazioni pericolose se non tiri dalla distanza se ne arte ne parte. Solo sul finire Alanga fugge a sinistra e centra basso per Mosto ma un’uscita maestosa bassa di Empolesi salva la situazione. Dopo il riposo la partita continua ad avere il tema tattico uguale ma che in generale da segni di cedimento e quindi si avvertono qua e la situazioni che possono far sbocciare in realizzazioni. Sono proprio i nostri ragazzi a dare i segnali più positivi in zona d’attacco: subito al 50′ è Di Prima che ci prova dalla distanza con conclusione forte ma troppo centrale e al 59′ la grossa e ghiotta occasione albese. E’ sicuramente l’azione simbolo di tutto il match: Delpiano si destreggia ai 16 metri, in serpentina sfoggia un gran sinistro in corsa con sfera che assume una traiettoria beffarda che si stampa sulla traversa, con ampiamente Otranto battuto, la sfera torna in campo e Cornero si avventa e con il sinistro affonda il colpo nell’angolino ma il portiere si inventa una miracolosa deviazione in acrobazia!! Spettacolo allo stato puro ma quanta sfortuna mista a colpi di grande spesso tecnico. Corre il 60′ e l’Entella rimane in 10 per doppia ammonizione di Cannito ma non demorde e con una punizione di Laudisi tengono in allerta Empolesi, bravo e pronto, e tutti i suoi compagni del reparto arretrato con Valsania oggi in versione super. I liguri in generale continuano sempre a tenere meglio il campo ma gli albesi, anche se a sprazzi, sanno fare male nelle ripartenze. Prima è una rovesciata, troppo centrale, di Cornero, poi una fuga di Giorgi E. mette alla frusta la retroguardia ospite, traversone basso per l’esterno Cuccu dove viene anticipato di un soffio prima della botta a colpo sicuro. Un minuto dopo è la volta della fuga di Cuccu che centra per la botta di prima intenzione di Cornero con la sfera che sorvola di un niente la traversa! Quando mancano un pugno di minuti dalla fine una veloce azione a destra iniziata da Telushi, palla larga al forte Alanga che centra basso dove si avventa centralmente Mosto e insacca ravvicinato. 0 a 1 vittoria della Virtus Entella, squadra forte e organizzata ma che oggi gli albesi hanno decisamente messo alla frusta. Una sconfitta totalmente immeritata per i nostri ragazzi che in questa partita sono stati autori di una prestazione di alto spessore atletico e tattico. Sabato prossimo trasferta a Basaluzzo contro l’Aquanera. Piero Cornero