Notizie

JUNIORES NAZ.: Sestri Levante – ALBESE 2-3

25-10-2008 – 6.a GIORNATA – In terra ligure la prima vittoria esterna dei biancoazzurri, firmata da Calvino, Eusebio e Costa. Capitan Bignante e compagni dedicano il successo al “fedelissimo dirigente” Saverio Roman SESTRI LEVANTE: Albanio, Semenza (18’st Lavenia), Conti, Colla, Agnetti, Flagello, Arbasetti (43’pt Polcipo), Latini, Villa, Dadone (32’st Barrica), Ghiglia. A disp: Queriolo, Costa, Bendinelli, Melillo. Allenatore: Agnetti. ALBESE: Ghisolfi, Bennari, Rio, Verney, Chiarle, Bignante, Tosi (30’st Limardi), Pola, Calvino, Grazioso (25’st Costa), Eusebio (43’st Battaglino). A disp: Empolesi, Scalone, Topino. Allenatore: Mascarello. ARBITRO: Schifano sezione di Novi Ligure. ASSISTENTI: Chiappe e Massa di Chiavari. RETI: pt 34′ Calvino (A) st 13′ Dadone (SL), 21′ Eusebio (A), 25′ Villa (SL), 42′ Costa rigore (A). NOTE: al 33’pt (sullo 0-0) Grazioso (A) fallisce un rigore (alto). ESPULSI: al 46’st Conti (SL). SESTRI LEVANTE- Sul magnifico impianto in erba sintetica dell’HC Andersen (struttura adiacente allo stadio “G.Sivori” dove gioca la prima squadra del Sestri Levante) si materializza la prima vittoria esterna dell’Albese nel girone F del Campionato Nazionale Juniores. Soddisfatissimi per i tre punti conquistati il capitano Bignante e il trainer Mascarello, a nome di tutti i componenti del gruppo, dedicano questa storica vittoria al segretario generale Saverio Roman «per il grande attaccamento alla squadra dimostrato sin dall’inizio di questa avventura sportiva». Priva di pedine importanti appiedate da infortuni vari la squadra di Mascarello deve tuttavia sfoderare una prestazione importante per avere la meglio sulla tenace formazione ligure che vale sicuramente di più dell’attuale ultimo posto in classifica a quota 0 punti. Al 33′ l’Albese ha una ghiotta opportunità per andare a segno con un calcio di rigore concesso per una trattenuta in area ai danni di Grazioso ma lo stesso giocatore, dagli undici metri, spedisce alto. Passa però solo 1′ e i biancoazzurri passano in vantaggio grazie a Calvino che finalizza in rete da centroarea un perfetto servizio di Eusebio. Si va al riposo dunque sullo 0-1. Nella ripresa i rossoblu locali pareggiano al 13′ con Dadone il quale, sfuggito alla retroguardia albese, batte a rete con tempestività, Ghisolfi si distende in tuffo ma tocca soltanto la sfera che accarezza il palo interno e termina in fondo al sacco per il momentaneo 1-1. L’Albese si riporta in vantaggio al 21′ con Eusebio il quale riceve palla da Calvino e fulmina il portiere: 1-2. La gioia però dura poco perché 4′ più tardi, su punizione di Dadone respinta da Ghisolfi, è Villa il più svelto di tutti a ribadire in porta ed è nuovamente parità: 2-2. Negli ultimi minuti i “nostri” trovano il definitivo 2-3 grazie ad un altro penalty concesso dal direttore di gara che questa volta punisce un tocco con la mano di un difensore su girata di Calvino in area ligure: sul dischetto questa volta si porta Costa il quale, con un’esecuzione perfetta, non dà scampo al numero uno locale e sancisce il successo dell’Albese che con questi tre punti sale a quota 7, a due lunghezze dal Cuneo che è una delle tre squadre (con la capolista Lavagnese ed il Savona) ancora imbattute. Sabato prossimo 1 novembre (ore 14,30 al Coppino) è in programma il derbyssimo della Granda fra Albese e Cuneo, la squadra biancorossa di Volcan è reduce dal pareggio per 2-2 contro la Sestrese. Le interviste del dopopartita Luca Mascarello (allenatore Albese Calcio): «Siamo molto contenti per questi tre punti che fanno morale e classifica, il nostro cammino prosegue in modo positivo, peccato per i molti infortuni che ci hanno colpito. Un plauso a tutti i ragazzi e ora cerchiamo di preparare al meglio il derby col Cuneo». Saverio Roman (segretario generale Albese Calcio): «Ancora una bella prestazione e, finalmente, una vittoria esterna ottenuta oltretutto contro una squadra di buon valore della quale non deve ingannare la posizione di classifica. In questo campionato tutte le partite sono difficili e nascondono insidie e vanno affrontate sempre con la massima concentrazione. Complimenti ai ragazzi che sono scesi in campo e nel contempo un sincero augurio agli infortunati affinchè possano rientrare in gioco»