Notizie

JUNIORES NAZIONALI: ALBESE – Cuneo 2-2

01-11-2008 – 7.a GIORNATA – Ai biancoazzurri di Mascarello non basta un gran primo tempo, Poetto su rigore e Renaudo rimontano i goals di Roggero e Calvino ALBESE: Empolesi, Bennari, Rio, Verney, Chiarle, Bignante, Grazioso (13’st Costa), E.Giorgi (33’st Drago), Calvino, Roggero, Eusebio (31’st Topino). A disp: Ghisolfi, Scalone, Limardi, Andaloro. Allenatore: Luca Mascarello. CUNEO: Parodi, Molinaro (20’st Silvestro), Oggero, Ambrogio (33’st Dalmasso), Curati, Musso, Lukaj, Volume (13’st Balestracci)., Poetto, Renaudo, Zen. A disp: Picciolo, Giordana, Lingua. Allenatore: Mario Volcan. ARBITRO: Zitti sezione di Asti. ASSISTENTI: Francone e Trio sezione di Bra. RETI: pt 8′ Roggero (A), 16′ Calvino (A), 42′ Poetto rigore (C) st 30′ Renaudo (C). Ammoniti: Bignante (A), Musso e Volume (C). ALBA – Termina in parità (2-2) il derby cuneese del campionato nazionale juniores girone F disputato sabato pomeriggio al campo sportivo “Michele Coppino” di fronte ad una buona cornice di pubblico, oltre 150 spettatori. La gara offre una prima parte di netta marca biancoazzurra ed il parziale di 2-1 con cui l’Albese va al riposo, in effetti, non rende completamente merito alla squadra di Mascarello, capace di sorprendere per aggressività e velocità, l’undici di Volcan. I biancorossi del capoluogo però, galvanizzati dalla rete segnate nei minuti finali del primo tempo, disputano una ripresa su toni più alti e, dopo una fase equilibrata, prendono gradualmente il sopravvento riuscendo a raddrizzare il match a 15′ dalla fine. Mascarello schiera Empolesi tra i pali, linea difensiva Bennari-Verney-Bignante-Rio, centrocampo Roggero-E.Giorgi-Chiarle-Eusebio con Grazioso a supporto di Calvino in attacco. Nel corso del match il tecnico albese rileverà dapprima Grazioso con Costa, poi Eusebio con il più difensivo Topino ed infine l’esausto E.Giorgi con il dinamico Drago. Volcan dal canto suo presenta Parodi in porta, difesa a tre Molinaro-Curati-Oggero, linea di centrocampo Lukaj, Ambrogio-Musso-Zen con Volume a ridosso degli attaccanti Poetto e Renaudo. Nel corso della gara il trainer ospite rileverà dapprima Volume con Balestracci, quindi Molinaro con Silvestro ed infine Ambrogio con Dalmasso, operando, sempre nel corso dei secondi 45′ di gioco, alcuni aggiustamenti tattici al fine di rendere più offensiva la manovra della sua squadra. La cronaca. L’Albese parte forte e all’8′, sugli sviluppi di un corner da sinistra calciato da E.Giorgi, Bignante manca l’intervento aereo ma è rapidissimo Roggero, appostato all’altezza del secondo palo, a battere Parodi da distanza ravvicinata: 1-0. Al 16′ il raddoppio. Rapida verticalizzazione per Eusebio che dalla sinistra lascia partire un traversone basso, la difesa ha un attimo di incertezza e Calvino non perdona: 2-0. Il Cuneo ha un paio di sussulti con Zen ma Empolesi fa buona guardia mentre l’Albese, seppur timidamente, reclama un possibile rigore per una “cintura” in area ai danni di Grazioso. L’ottimo primo tempo della squadra di Mascarello potrebbe regalare ai biancoazzurri il 3-0 al 41′ quando Calvino, bel lanciato in profondità, calcia in diagonale ma Parodi si salva di piede e, sul rapido capovolgimento di fronte, ecco la “doccia fredda” per i langaroli con Bignante che atterra in piena area Poetto, determinando la concessione del calcio di rigore che lo stesso giocatore trasforma per il momentaneo 2-1. Prima dell’intervallo però ancora un’occasionissima per l’Albese: azione prolungata da sinistra a destra e palla in area per Grazioso, il quale non è tempestivo nel battere a rete da posizione favorevolissima e un difensore recupera in extremis evitando un 3-1 che sembrava cosa fatta. La ripresa si apre con un’amnesia difensiva di Bennari che regala a Zen un invitante pallone che il numero 11 biancorosso trasforma in un pallonetto troppo banale neutralizzato da Empolesi in uscita. E’ comunque il preambolo della reazione del Cuneo che col passare dei minuti si fa sempre più insistente. L’Albese però agisce in contropiede e al 10′ una bella azione Roggero-Grazioso-Calvino viene conclusa debolmente dal numero 9 langarolo astutamente “frenato” da Oggero al momento del tiro. Due minuti più tardi è Eusebio ad avere una ghiotta opportunità ma il suo sinistro, su assist di Calvino, è respinto di piede dal portiere ospite. Al 15′ il Cuneo sfiora il pareggio: corner da sinistra e inzuccata di Oggero con palla che rimbalza a terra e colpisce la traversa co la difesa che libera con qualche affanno. Sempre in contropiede, al 19′, Roggero imbecca Eusebio che però calcia sull’esterno della rete, da posizione peraltro defilata. Al 20′ E.Giorgi imbecca Rio, gran sinistro dal limite e pronta replica di Parodi a pugni chiusi. Sono le ultime cartucce sparate da un’Albese generosa che non chiude la gara e deve cedere al ritorno del Cuneo che al 31′ arriva al 2-2 con Renaudo il quale, a centro area, riceve un invitante assist di Zen (dopo una bella azione in velocità di quest’ultimo sulla sinistra) e, dopo un controllo volante, spedisce a fil di palo alla sinistra del’incolpevole Empolesi. L’Albese rischia ancora nei minuti finali con un’incertezza Verney-Empolesi che favorisce Zen ma l’attaccante ruzzola sul portiere langarolo e l’azione sfuma. Dopo 4′ di recupero l’ottimo arbitro Zitti di Asti decreta la fine delle ostilità e le due squadre se ne tornano negli spogliatoi con 1 punto a testa. In casa Albese resta il rammarico per non aver capitalizzato maggiormente i momenti di maggiore predominio, fattore che avrebbe potuto determinare il bottino pieno vista la buona vena dimostrata soprattutto nei primi 45′, per il Cuneo invece la consapevolezza di essere riusciti, dopo aver rischiato il tracollo, a rientrare in partita alla distanza ed aver cercato con insistenza il goal del pareggio sfruttando la maggiore freschezza emersa nei minuti finali. Sabato prossimo 9 novembre (ore 14,30) sia Albese che Cuneo giocheranno in casa, i biancoazzurri di Mascarello contro la Novese, i biancorossi di Volcan contro la Sarzanese.