Notizie

L’ALBESE DOMINA CON LA NOVESE MA NON PASSA

Puzzava di partita da dentro-fuori, Albese-Novese, con gli uomini di Rosso che, dopo due inaspettate sconfitte consecutive con Folgore Caratese e Santhià si tro

Puzzava di partita da dentro-fuori, Albese-Novese, con gli uomini di Rosso che, dopo due inaspettate sconfitte consecutive con Folgore Caratese e Santhià si trovano nuovamente invischiati in zona play out, e la Novese che, partita con ambizioni di promozione, galleggia oggi ai margini della zona salvezza, una condizione non migliorata dalle ultime tre sconfitte rimediate in rapida successione. Una gara da vincere per entrambe le squadre, quindi, ma come spesso accade in casi come questo è il pareggio ad uscire dall’urna. Un pari che lascia l’amaro in bocca all’Albese, padrona assoluta del campo per 90′, autrice di una gara votata all’attacco ma poco concreta in zona gol. Gli attacchi di Delpiano (nella foto), Marijanovic, Modini, Nebbia, Incontri, Sese… risultano infatti spesso imprecisi, e quando la palla trova la via della porta, è un Tulino in versione superman (com’è lontano il ricordo di quando una sua papera al 93′ regalava nel 2011 la vittoria all’Albese contro il Settimo!) a dire di no alle iniziative langarole. L’avvio di gara è arrembante per i padroni di casa, che cercano di sorprendere la Novese trascinati da un Delpiano decisamente ispirato, e al 12′ Tulino deve compiere il primo provvidenziale intervento per negare la rete a Modini, bravo ad approfittare di un’indecisione della difesa alessandrina e a battere a rete dal limite dell’area. La Novese fatica a prendere le misure ai biancoazzurri cuneesi e al 19′ Nebbia percorre tutta la fascia sinistra senza trovare l’opposizione degli avversari, per poi mettere al centro un pallone velenoso allontanato da Taverna sulla linea di porta. Al 28′ è Delpiano a cercare la via della rete dalla lunga distanza ma la palla si alza abbondantemente sopra la traversa. Il momento è propizio per i padroni di casa, al 32′ Marijanovic lavora un bel pallone nel cuore dell’area per poi servire l’accorrente Incontri che batte di prima intenzione senza però trovare lo specchio della porta. Al 35′ piovono applausi per Tulino: punizione dalla tre quarti di Incontri, Anderson da due passi incorna alla perfezione ma l’estremo difensore ospite con una mano compie un autentico miracolo spedendo la palla in angolo. L’Albese ci crede e al 41′ Delpiano supera due avversari sulla sinistra per servire in area Marijanovic la cui conclusione esce però di poco alla sinistra di Tulino. Prima del fischio finale dell’arbitro si vede anche la Novese, con Roveta che deve anticipare Ponsat ben servito in area da Pernice. Nella ripresa l’Albese ricomincia attaccando a testa bassa e al 4′ Marijanovic calcia alto una punizione dal limite dell’area. Che non sia giornata per la punta slovena lo si capisce meglio al 9′ quando ancora lo scatenato Delpiano serve il bomber a centro area ma la sua conclusione sfiora l’incrocio e si perde sul fondo. Al quarto d’ora si vede finalmente la Novese ma per fortuna dei cuneesi Ponsat liscia clamorosamente un pallone a due passi da Gallino. Il pericolo corso fa alzare nuovamente il baricentro dell’Albese e al 26′ ancora un super Tulino deve volare per negare la rete a Nebbia direttamente su calcio di punizione. L’ispirato Nebbia, per l’occasione capitano, al 35′ semina il panico sulla sinistra mettendo il neo entrato Tavella nelle condizioni di battere a rete da buona posizione ma la retroguardia novese fa buona guardia e si rifugia in angolo. Al 44′ il gol sembra cosa fatta: lancio dalle retrovie di Incontri, Sese controlla indistrubato in area ma la sua conclusione da pochi passi è inguardabile e la palla termina alta. L’ultimo sussulto del match in pieno recupero quando Nebbia su punizione trova Anderson in area ma l’incornata del centrale brasiliano è facile preda di Tulino, che con l’ennesimo intervento provvidenziale spegne le speranze di vittoria dei Rosso boys. ALBESE CALCIO: Gallino, Picone, Nebbia, Anderson, Roveta, Incontri, Cornero, Gallesio, Marijanovic, Delpiano (25′ st Sese), Modini (12′ st Tavella). A disp. Baudena, Poli, Gambino, Fiandaca, Berardo, Gallè. All. Rosso NOVESE: Tulino, Catenacci (31′ st Vigliotta), Ciccomascolo, Taverna, Merlin, Pernice (39′ st Statella), Firriolo, Ponsat, Rossi, Muceli (27′ pt Samaniego). A disp.: Masneri, Cortez, Oblak, Tonsi. All: Cotta Arbitro: Santoro di Messina NOTE: Ammoniti Nebbia (A), Taverna, Rossi (N)