Notizie

L’ALBESE ESCE DALLA COPPA A TESTA ALTA

VOGHERA-ALBESE 2-0VOGHERA: Maggioni, Mauri, Arenella, Capuano, Colicchio, Bandirali, Paredes (22’st Curcio), Conti, Farina, Versace (10’st Coccu),

VOGHERA-ALBESE 2-0 VOGHERA: Maggioni, Mauri, Arenella, Capuano, Colicchio, Bandirali, Paredes (22’st Curcio), Conti, Farina, Versace (10’st Coccu), Colombo (25’st Troiano). A disp. Forti, Molnar, Mercuri, D’Ascanio. All. Giacomotti ALBESE: De Miglio, Cora, Fici, Cuttini, Nebbia, Mauri, Cagnasso, Antonelli (2’st Chieppa), Mirimin (15’st Lugliengo), Ferrari (20’st Perrone), Piovano. A disp. Baudena, Cornero, Boffa, Staffolarini. All. Rosso Arbitro: Camardi di Genova Reti: pt 23′ Colombo st 4′ Farina VOGHERA – Con una rete per tempo il quotato Voghera interrompe la marcia di una rimaneggiata Albese in Coppa Italia. Al termine di una partita comunque ben giocata dai bianco/azzurri, che per l’occasione presentavano le nuove seconde maglie, e utile per il mister Rosso per testare quei giocatori che ad oggi hanno trovato meno spazio in campionato, l’Albese saluta la coppa a testa alta e si rituffa nel clima campionato dove domenica alle 15 incontrerà a San Cassiano la Pro Imperia. Dopo una prima parte di gara nella quale i langaroli esercitano un buon possesso palla senza però mai pungere in avanti, la gara si scuote al 15′ quando Versace fa tremare la traversa con un missile da fuori area. Qualche minuto più tardi ancora Versace innesca con un preciso lancio Farina, la cui conclusione al volo termina di poco a lato. La rete lombarda è nell’aria e giunge al 23′ quando un’incornata da distanza ravvicinata di Farina trova reattivo De Miglio, la cui deviazione termina però sui piedi di Colombo che solo a porta vuota insacca. L’unico sussulto in avanti per l’Albese si registra al 35′ con Ferrari il cui tiro a incrociare non trova lo specchio della porta. Nella ripresa il Voghera chiude la pratica qualificazione con una rete fotocopia della prima: azione personvale di Paredes, Farina da buona posizione impegna De Miglio ma questa volta è bravo a riprendere la ribattuta e a raddoppiare. L’Albese a questo punto si scuote, entrano Perrone e Chieppa e in avanti la gara si fa più vivace. Prima Nebbia con una sventola su punizione trova pronto Maggioni quindi Perrone dopo essersi bevuto mezza difesa locale mette al centro per Chieppa che da pochi passi si fa ipnotizzare dal portiere rosso nero. E’ questo l’ultimo sussulto di una gara vinta meritatamente dai lombardi ma che conferma comunque l’Albese squadra quadrata e coriacea.

Emanuele Ferrari, positiva la sua prova