Notizie

NETTA VITTORIA CON I GIOVANI DEL TORINO PER I RAGAZZI DI ROSSO

ALBESE – TORINO 3-0ALBESE: Pinelli (Baudena), Gambino (Spada), Nebbia (Cornero), Maglie, Staffolarini, Rinaldi (Berardo), Gallesio (Kalid), Garrone, Gai, Ferrar

ALBESE – TORINO 3-0 ALBESE: Pinelli (Baudena), Gambino (Spada), Nebbia (Cornero), Maglie, Staffolarini, Rinaldi (Berardo), Gallesio (Kalid), Garrone, Gai, Ferrari (Ferrero), Sese (Delpiano). All. Rosso TORINO (pt): Bambino, Caronte, Ferrero, Magnone, Bottasso, Dalmasso, Mazzafera, Lenoci, Guerci, Buttacavoli, Edera. A disp. Lentini, Erbì, Canale, Cimarrusti. TORINO (st): Lentini, Abachisti, Cochis, Greggio, Di Savino, Danieli, Perrone, Vingiano, Politanò, Vandirola, Procopio. All. Fogli Arbitro: Novara di Asti RETI: 15’pt Gai, 40’pt Gallesio, 45’st Ferrero ALBA – Dopo due buone prove conclusesi però con altrettante sconfitte con Asti e Cuneo, giunge una vittoria nella terza uscita stagionale per l’Albese di Giancarlo Rosso che, contro gli Allievi Nazionali del Torino disputano una buona partita nonostante il caldo torrido, tenendo bene il campo e costantemente in mano il pallino del gioco e lanciando confortevoli segnali in vista dell’esordio casalingo di domenica prossima in Coppa Italia con la Cheraschese. Con il neo-arrivato Colaianni in panchina, il peso dell’attacco albese poggia sulle spalle del trio Gai-Ferrari-Sese, ma è di Gallesio il primo sussulto del match con una splendida conclusione dal limite che, al 4′, lambisce il palo e termina fuori. Stessa sorte tocca poco più tardi alla conclusione di Nebbia, ma al 15′ una rapace deviazione di Gai termina finalmente nel sacco. L’Albese continua a premere sfiorando nuovamente la marcatura con Staffolarini, Sese e con Ferrari, per tre volte fermato con maniere rudi in area senza che l’arbitro ravvisasse gli estremi per il calcio di rigore. Allo scadere tanta pressione viene premiata e Gallesio, con una gran botta dal limite, trova il sette raddoppiando. Girandola di sostituzioni nella ripresa ma il copione non cambia, con l’Albese che in rapida successione sfiora nuovamente la rete con Delpiano le cui conclusioni terminano fuori bersaglio. Al 16′ è il Torino ad avere una buona occasione per accorciare le distanze ma Baudena si supera sulla conclusione di Vandirola. E’ l’unica fiamamta dei granata che continuano a subire la pressione dell’Albese che sfiora ancora la rete con Gai, Ferrari e Cornero, prima che, allo scadere, il neo entrato Pietro Ferrero al termine di una caparbia azione personale trovi lo spiraglio giusto per battere per la terza volta Lentini.

Luigi Rinaldi durante la gara con il Torino,,,