Notizie

SCHIANTATA LA PRO DRONERO NEL BIG MATCH, E’ FUGA ALBESE

ALBESE – PRO DRONERO 4-3A breve il servizio

ALBESE – PRO DRONERO 4-3 ALBESE: Baudena, Gambino, Nebbia, Maglie, Staffolarini, Antonelli, Cornero (45’st Delpiano), Gallesio, Gai, Garrone, Colaianni (40’st Credendino). A disp. Borsa, Spada, Colla, Pennasso, Sese. All. Rosso PRO DRONERO: Rosano, Porcaro, Migliore, Bruno, Madrigrano, Brondino, Serra (10’st Bodino), C Dutto, Kjeldsen (40’st Pomero), De Peralta, Virano (30’st Isoardi). A disp. Beccacini, Rosso, Luciano, S. Dutto. All. Caridi Arbitro: Ayroldi di Molfetta RETI: pt 9′ Colaianni (A), 13′ Bruno (P), 25′ Cornero (A), 26′ C. Dutto (P), 45′ Garrone r. (A) st 6′ Garrone (A), 42′ Bruno (P) NOTE: Spettatori 400 circa, campo in perfette condizioni. Ammoniti Gallesio, Colaianni (A) ALBA – Era la sfida delle sfide, quella che vedeva contrapposte Albese e Pro Dronero, ovvero le squadre che, punto su punto, si sono sin qui contese la prima piazza della classifica. La partita che avrebbe potuto significare fuga per l’Albese o nuovo aggancio in vetta per i “Draghi”, e ad aggiudicarsela sono stati i biancoazzurri del patron Franco Rava, che dominano i forti avversari, inanellano la terza vittoria stagionale (Coppa Italia inclusa) contro i biancorossi droneresi, portano a + 6 il vantaggio sulla seconda e mettono sul piedistallo un settore giovanile non solo capace di mandare in campo nella sfida clou sei giocatori figli del vivaio, ma li erge protagonisti, come testimoniano le reti di Cornero e Garrone. Erano in molti, vista l’importanza della posta in palio, a pronosticare una gara tattica e priva di grandi emozioni, ed invece, come insegnato dai precedenti stagionali (3-1 in Coppa Italia, 3 a 2 con due reti albesi siglate nel recupero all’andata) la sfida dispensa reti e colpi di scena, con i ragazzi di Rosso sempre avanti ma un po’ generosi in difesa e Pro Dronero brava a rimanere in partita per buona parte del match. Partono a razzo i padroni di casa e all’8′ Colaianni ben servito da Garrone calcia a rete ma Rosano devia in angolo sugli sviluppi del corner battuto da Antonelli la palla arriva proprio al baby-bomber che, con freddezza, porta i biancoazzurri in avanti. I “Draghi” non ci stanno e iniziano ad attaccare a testa bassa, trovando il pareggio al 13′ quando Bruno di testa su azione di calcio d’angolo ristabilisce l’equilibrio in campo. In questa fase del match la Pro Dronero pare più tonica, e Baudena deve superarsi in due occasioni prima su De Peralta da distanza ravvicinata, quindi di piede su Serra, per sventare la minaccia, quindi è l’Albese a passare con Cornero bravissimo a deviare in acrobazia una pennellata di Gallesio il colpo di scena, però, è dietro l’angolo e sulla ripresa del gioco la palla arriva in area, Baudena e Staffolarini non si capiscono e Dutto, di testa, ne approfitta per siglare l’immediato pareggio. Il pari-shock scuote i locali che, dopo aver rischiato su contropiede di Dutto e su un’incornata a lato di De Peralta, ricominciano a macinare gioco e a conquistare metri, riportandosi in avanti allo scadere quando Garrone (eccezionale la sua prova) anticipa in area Serra che lo aggancia da tergo, portando l’arbitro a decretare la massima punizione. Dal dischetto si porta lo stesso Garrone che non fallisce. Nella seconda frazione di gioco i biancorossi ospiti non hanno la forza per reagire, e l’Albese chiude il discorso tre punti nel giro di 5′ quando Garrone, complice una papera del portiere dronerese, incorna una precisa punizione dalla sinistra di Antonelli siglando la sua personale doppietta. Con il doppio vantaggio aumentano gli spazi per l’Albese che punge in contropiede con Colaianni e Gallesio, ma rischia grosso al 20′ quando Virano colpisce a botta sicura ma sulla linea si immola Staffolarini per un salvataggio che vale una rete e cancella l’incertezza del primo tempo. Al 26′ Colaianni serve in profondità Gallesio la cui conclusione è deviata in angolo da Rosano sugli sviluppi del corner il capitano biancoazzurro incorna di poco a lato. Il controllo di gara dell’Albese è perfetto, la Pro Dronero non riesce a trovare spiragli buoni e le ripartenze locali danno sempre l’impressione di poter fare male. Solamente in zona Cesarini i ragazzi di Caridi riescono a rendere meno pesante il passivo grazie a Bruno che, ancora di testa su calcio d’angolo, supera Baudena. Una rete inutile, che non evita alla Pro Dronero la terza sconfitta in altrettante gare con l’Albese e lancia i biancoazzurri in una fuga che potrebbe rivelarsi decisiva in chiave promozione. “Avevo detto che una vittoria sarebbe stata importantissima in ottica promozione e lo confermo – afferma a fine gara il presidente Franco Rava – il campionato è ancora lungo ma sei punti di vantaggio sono importanti e sono convinto che, se la squadra saprà confermarsi a questi livelli in quanto a concentrazione e intensità agonistica, potrà arrivare con successo alla fine. La gara odierna ci ha poi dato la possibilità di ammirare i frutti del nostro vivaio a conferma di quanto bene stia facendo il nostro settore giovanile. A parte la doppietta di Niccolò Garrone, abbiamo tutti negli occhi le prove maiuscole di Cornero e Gallesio, giocatori che rappresentano un vero patrimonio per noi”. Evidente soddisfazione anche nelle parole dell’allenatore Giancarlo Rosso “Abbiamo vinto meritatamente una sfida cruciale – afferma – disputando una buona gara contro un’ottima squadra, rimane il rammarico per alcune sbavature difensive senza le quali il nostro vantaggio sarebbe stato ancora più rotondo. Ancora nulla è deciso, il campionato è ancora lungo, però sicuramente il distacco dalla seconda ha iniziato ad essere importante. Ora il destino è nelle nostre mani, sta a noi gestire il vantaggio nel migliore dei modi” Risultati della 20^giornata: Airascacumianese- Sporting Cenisia 2-0 Albese- Pro Dronero 4-3 Busca – Castellazzo Bormida 1-2 Cbs- Cheraschese 0-3 Chisola-Benarzole 3-0 Libarna- Cavour 1-1 Lucento- Saluzzo 0-1 Pinerolo- Acqui 0-0 Valenzana Mado- Olmo 2-0 Classifica dopo 20 giornate: Albese 45, Pro Dronero 39, Cheraschese 36, Acqui, Airascacumianese 32, Valenzana Mado 29, Cavour 28, Chisola, Benarzole 27, Libarna, Castellazzo Bormida 26, Cbs, Pinerolo 24, Lucento 23, Olmo 18, Saluzzo, Busca 16, Sporting Cenisia 15.

L’esultanza alla prima rete di Niccolò Garrone – Foto ALICE FERRERO IMAGE,,,,,,,,,,,,,