Notizie

SERIE D: ALBESE – Biellese 1-1

16-11-2008 – 13.a GIORNATA – Roselli croce e delizia, la Biellese si salva solo a 12′ dalla fine ALBESE: C.Ferrari, Bottini (40’st Bianco), E.Busato, Cuttini, Staffolarini, Perrella, D.Talarico (10’st Roggero), Odino, Roselli (30’st Marin), Quaglia, E.Ferrari. A disp.: Ippolito, A.Talarico, Calvino, E.Giorgi. All.: Giancarlo Rosso. BIELLESE: Mordenti, Bocca, Acquadro (24’st Picollo), Perini, Merlin, Nicolosi, Pasciuti, Camilli (24’st Scutti), Pierobon, Torromino, Bottone (1’st Bigatti). A disp.: Steni, Candolini, Coppo, Ferrarese All.: Claudio Prina. ARBITRO: La Penna di Roma. ASSISTENTI: Mascheri e Basile di Genova. RETI: st 19′ Roselli (A), 33′ Pasciuti (B) Ammoniti: Bianco, Staffolarini e Quaglia (A) Mordenti, Nicolosi, Pierobon e Bigatti (B). ALBA- Pareggio prestigioso per l’Albese che torna a fare punti allo stadio “Augusto Manzo” di località San Cassiano al termine di una gara dove forse non sarebbe stato demeritato, per i biancoazzurri di Rosso, il risultato pieno che avrebbe determinato anche la prima sconfitta stagionale per i bianconeri primi della classe. Il primo tempo scorre via con azioni sui due fronti fino al 38′ quando il portiere ospite Mordenti commette fallo da rigore su E.Ferrari (imbeccato da Perrella) e l’arbitro decreta la massima punizione (con cartellino giallo al numero uno ospite): dal dischetto però Roselli si fa ipnotizzare da Mordenti che gli nega la gioia del goal. Claudio Ferrari (confermato tra i pali dopo la bella prestazione di Aosta) ed un sempre provvidenziale Cuttini evitano la beffa prima dell’intervallo e si va dunque al riposo sul risultato a reti inviolate. Nella prima parte della ripresa la Biellese spinge sull’acceleratore ma l’Albese fa buona guardia e al 19′ colpisce: il giovane ’91 Roggero (da poco entrato in luogo di D.Talarico) imbecca Quaglia il quale crossa alla perfezione per Roselli che si rende autore di un perentorio stacco di testa che non dà scampo a Mordenti. Albese 1 Biellese 0, risultato parziale che fa venire i brividi ai tifosi nostalgici dell’Albese anni 70. A 12′ dalla fine però arriva il pareggio della Biellese: cross in area e stoccata ravvicinata di Pasciuti che sigla il definitivo 1-1. Un punto a testa dunque, qualche rammarico in casa Albese ma la consapevolezza di poter recitare in ruolo importante in questo entusiasmante ed equilibrato campionato di serie D. Questo pareggio per 1-1 fra Albese e Biellese va ad inserirsi nel contesto di una 13esima giornata in cui nessuna squadra riesce ad imporsi in trasferta: pareggiano anche Ciriè-Pro Settimo 1-1, Novese-Cuneo 2-2 e Savona-Virtus Entella 0-0 mentre colgono i tre punti (tutti fra le mura amiche) lo Spezia (2-1 al Casale), la Lavagnese (1-0 al Derthona), la Rivarolese (2-1 alla Sestrese), il Rivoli (2-1 al Valle d’Aosta) e la Sarzanese (3-0 a Sestri Levante). Domenica prossima l’Albese viaggerà alla volta della Riviera Ligure di Levante per andare a giocare sul campo della Virtus Entella di Chiavari, una sfida che richiama alla memoria gli entusiasmanti confronti della prima metà degli anni 70 sempre in serie D. Forza ragazzi, diamo continuità al rendimento esterno delle ultime gare disputate lontano da Alba! Interviste a fine gara. Saverio Roman, segretario generale Albese Calcio: «Il rigore fallito avrebbe potuto abbatterci, invece i ragazzi hanno reagito da grande squadra e hanno offerto una prestazione maiuscola. Punto da incornciare, tassello importante per la salvezza». Giancarlo Rosso, allenatore Albese Calcio: «Resta il rammarico per non aver conquistato i tre punti, oggi li avremmo proprio meritati. Abbiamo disputato una gara pressochè perfetta dal punto di vista tattico e agonistico, peccato davvero per l’occasione mancata».