Notizie

SERIE D: LAVAGNESE – ALBESE 0-0

Punto prezioso per i biancoazzurri che ottengono una storica qualificazione ai play-off!!!

L’ALBESE RAGGIUNGE I PLAY OFF E TROVA IL LA SPEZIA!!! LAVAGNESE: Esposito, Praino, Mozzoni, Pacella, Balacchi, Russo, Bernardini, Maretti, Pastorino, Zaniolo, Nicolini. All.: Falsettini ALBESE: Ippolito, Bottini, E. Busato (Saraceno), Cuttini, Maglie, Perrella, Lauro, Odino, Zirilli, Roselli (Garrone), E. Ferrari (Vacca). All.: GianCarlo Rosso Note: Campo in sintetico di ultima generazione, giornata soleggiata molto calda con oltre 200 spettatori. Espulsi Russo all’8′ e Maretti all’81’ (L) LAVAGNA: L’Albese è ritornata dalla trasferta in terra ligure con in tasca un risultato che senza dubbio rimarrà come una pietra miliare negli annali della società, ovvero la conquista di un posto nei play-off della serie D di calcio. Un risultato di prestigio per una società alla prima esperienza nella categoria, al di la di ogni più rosea aspettativa di inizio stagione. Non certo arrivato per caso, ma conquistato e sudato partita dopo partita, anche nell’ultima gara, contro una squadra, la Lavagnese, che pur non avendo più nulla da chiedere al proprio campionato, non ha facilitato il compito degli azzurri. Ora tutto quello che gli albesi riusciranno a raccogliere nei play-off è un di più. Gli avversari per regolamento saranno i liguri del La Spezia, la candidata numero uno alla vigilia del campionato alla promozione in serie C. Rimane ancora da definire la data della partita, ad eliminazione diretta. Mister rosso ha sempre dichiarato che l’Albese non teme nessuno. Nell’ultima gara di campionato l’Albese ha trovato una squadra battagliera come era nei pronostici della vigilia, ma inaspettatamente nervosa, tanto che i locali hanno chiuso l’incontro con due espulsi. Anche se ai langaroli bastava un punto per avere la certezza matematica di entrare nei play-off, la squadra di mister Rosso ha cercato subito di imporre il proprio gioco anche per evitare rischi. Gli ospiti alla prima azione si rendono pericolosi, passano neanche sessanta secondi, Zirilli con un pallonetto dal limite cerca di superare Esposito, il pallone sorvola di poco la traversa. Al 7′ rispondono i liguri con un colpo di testa di Zaniolo di poco alto. Nell’azione seguente Russo falcia Zirilli, l’arbitro estrae immediatamente il cartellino rosso. Al 10′ l’Albese sfiora il vantaggio: assist di E. Ferrari per Roselli che calcia prontamente dal limite, un difensore ci mette la punta del piede, il pallone si impenna scavalcando Esposito, ma esce di poco sopra la traversa. La ripresa è ancora dominata dai langaroli. Al 56′ Roselli impegna Esposito che in tuffo devia in corner. Al 68′ si rinnova il duello tra Roselli e il portiere ligure, da posizione defilata l’attaccante albese impegna Esposito che con un grande intervento si salva in corner. L’espulsione di Maretti a dieci minuti dal termine chiude in pratica la partita. A fine match sentiamo il team manager Ezio Grasso: ” Accogliamo con moltissima soddisfazione questo grande traguardo che rende merito alla società, ai tifosi, a tutta la città e sottolinea gli sforzi fatti in particolare quelli del Presidente Franco Rava. Ora andremo a giocarci questo primo turno di play off contro il La Spezia, squadra di indubbio valore tecnico-tattico, un passato societario di grande blasone, una vera corazzata. L’Albese, come ha sempre fatto anche in campionato, dovrà riversare sul campo determinazione e attenzione, passione e volontà consapevole dei propri mezzi, sottovalutando nessuno con molto rispetto per l’avversario ma anche forte del fatto di non essere seconda a nessuno. Quindi, ne sono certo, sarà una grande partita dove cercheremo fare nostra in virtù del fatto che in campionato ci hanno fatto cappotto di 2 su 2 e quindi è ora di rifarci con gli interessi. Il pubblico sarà molto importante, si attendono oltre 4000 spettatori, e quindi sarà un ulteriore stimolo a fare bene.” Lorenzo Marchisio e Piero Cornero