Notizie

SOLO UN PARI CON IL BORGOSESIA. NEI PLAY OUT ARRIVA IL SESTRI LEVANTE

Un punto. Un solo, misero punto. E’ questo quello che ha separato l’Albese dalla salvezza diretta. Un punticino perso per strada nel corso di questa

Un punto. Un solo, misero punto. E’ questo quello che ha separato l’Albese dalla salvezza diretta. Un punticino perso per strada nel corso di questa lunga e complicata stagione, ma che ora potrebbe pesare tantissimo visto che i ragazzi di Rosso dovranno vedersela nei play out con un Sestri Levante atteso ad Alba con il coltello tra i denti. Serviva una vittoria ai biancoazzurri albesi con un Borgosesia arrivato ad Alba per difendere una seconda posizione in classifica che significherebbe gare casalinghe nei play off e partecipazione alla Coppa Italia nazionale, tre punti per togliersi ogni pensiero e rendere ininfluenti le notizie che arrivavano da Caronno e da Carate Brianza dove Folgore Caratese, Derthona e Pro Dronero contendevano la salvezza all’Albese, ed invece alla fine dall’incontro di San Cassiao ne è scaturito l’ennesimo rammarico stagionale per i cuneesi. L’Albese, infatti, domina contro i granata di Manzo, crea molto ma spreca moltissimo, ed alla fine si trova nella condizione di dover rimontare due reti con il match ormai compromesso. Un pareggio che non serve neppure al Borgosesia, scalzato dalla seconda posizione dal RapalloBogliasco e, alla fine, l’unico a sorridere alla fine della giornata è la Pro Dronero, che centra un accesso ai play out solo qualche settimana fa impensabile, e lo fa…per un solo, misero punto. Ma veniamo alla gara di Alba: tutti abili e arruolati per Rosso che per questa sfida cruciale può schierare la formazione tipo, leggero turn over per il Borgosesia, con gli ex Libertazzi e Mazzotti out e il bomber Guidetti in panchina. Una scelta tattica che pare penalizzare i granata vercellesi che patiscono in avvio l’aggressività dell’Albese, che già al 2′ sfiora il vantaggio: pallone di Marijanovic per Poli, splendido numero del giovane attaccante albese che si libera con una veronica di due avversari e da ottima posizione sfiora l’incrocio. La pressione locale è costante e al 6′ Marijanovic addomestica una palla sulla linea di fondo cercando poi il gol da cineteca con un tiro a giro da posizione impossibile, che si perde di un niente sul fondo. In questa frazione di gioco il Borgosesia si vede unicamente con una punizione dal limite dell’area di Gasparri alta sopra la traversa, eppure i vercellesi riescono a passare quasi a sorpresa al 24′ quando Picone sgambetta Gasparri in area commettendo fallo da rigore: dal dischetto si presenta Alvitrez che non sbaglia, facendo scendere il gelo su San Cassiano. L’Albese non ci sta, ricomincia a premere e al 28′ un bel pallone filtrante di Poli per Marijanovic mette la punta slovena davanti a Fiorio ma l’attaccante, forse toccato fallosamente alle spalle, conclude sul portiere che devia in angolo. Sul corner susseguente Poli trova il tempo giusto per colpire di testa ma la palla termina di poco a lato. Le notizie che giungono da Carate e da Caronno non sono favorevoli per l’Albese che però pare avere le carte giuste per poter ribaltare la gara nella ripresa, ed invece l’avvio di ripresa è da brividi per i locali che dopo appena un minuto vedono Affinito duettare al volo con un compagno per poi fulminare Gallino di prima intenzione. Con il doppio svantaggio le speranze di rimonta biancoazzurre paiono ridotte ad un lumicino, ed invece al 13′ Gallesio riaccende le speranze per i ragazzi di Giancarlo Rosso ricevendo al limite dell’area un corner di Incontri e folgorando Fiorio con un bolide al volo che si insacca a mezza altezza. Il gol galvanizza i langaroli che continuano a premere e un minuto più tardi Fiorio esce male su un traversone dalla sinistra, la palla arriva a Marijanovic che batte a rete ma sulla linea si materializza Camilli che salva un gol già fatto. II Borgosesia via via arretra il baricentro affidandosi unicamente al gioco di rimessa, ma a passare è ancora l’Albese che al 30′ beneficia di un calcio di rigore assegnato dall’arbitro per una spinta di D’Iglio ai danni di Gallesio. Dal dischetto si presenta Marijanovic che spiazza Fiorio siglando la sua ventesima rete in maglia biancoazzurra. Le vittorie di Folgore Caratese e Pro Dronero costringono l’Albese a cercare i tre punti ma tutto ciò che partorisce la pressione langarola è uno splendido assist di Marijanovic mancato di un soffio da Cornero a pochi passi dalla porta. L’ultimo sussulto dell’incontro è un pesante rosso a Gallesio in pieno recupero, reo di un fallo da tergo a centrocampo, un’espulsione pesante che priverà l’Albese di un tassello importante per il play out del 18 maggio con il Sestri Levante. Una sfida difficilissima per i langaroli, che oggi si leccano le ferite pensando a quel misero punticino perso strada con Caratese, Santhà, Chieri, Vado, Vallèe d’Aoste che oggi li condanna ad altre due settimane di passione, ma che dovranno ritrovare al più presto le energie per affrondare al meglio il Sestri Levante, forti di due risultati su tre a favore da giocarsi tra le mura amiche. ALBESE: Gallino, Picone, Nebbia, Anderson, Roveta, Incontri (24’st Delpiano), Cornero (42’st Sese), Gallesio, Marijanovic, Garrone, Poli (12’st Tavella). A disp. Baudena, Credendino, Berardo, Gambino, Modini, Boggione. All. Rossoù BORGOSESIA: Fiorio, Gusu (38’st Paganini), Pavan, Gambarone, Colombo, Camilli(17’st Montesano), D’Iglio, Affinito, Scaldaferro (29’st Rognone), Gasparri, Alvitrez. A disp. Di Pierri, Bellich, Bruzzone, Bernazzani, Benincasa, Guidetti. All. Manzo Arbitro: Guarnieri di Empoli RETI: pt 24′ Alvitrez rig. (B)&#894 st 1′ Affinito (B), 14′ Gallesio (A), 30′ Marijanovic rig (A) NOTE: Spettatori 300 circa. Ammoniti Anderson, Picone, Tavella (A), Alvitrez (B)&#894 espulso Gallesio (A) al 48’st per gioco falloso