Notizie

UN RIGORE FANTASMA REGALA 3 PUNTI AL VILLALVERNIA

ALBESE – VILLALVERNIA 0-1ALBESE: Baudena Cora , Cocito , Staffolarini , Fici Gallesio (13′ st Beltrame ), Niada , Mauri (‘ st Cagnasso), Nebbia

ALBESE – VILLALVERNIA 0-1 ALBESE: Baudena Cora , Cocito , Staffolarini , Fici Gallesio (13′ st Beltrame ), Niada , Mauri (36′ st Cagnasso), Nebbia Minniti (30′ st Piovano), Perrone . All. Rosso VILLALVERNIA VAL BORBERA: Torre ng Pasqualicchio , Viscomi ng (7′ pt Pergolini ), Di Placido , Patrone Balestra , Odino (28′ st Bagnasco), Di Gennaro Massaro , Promutico (1′ st Anania ) , Beretta .All. Fasce ARBITRO: Michieli di Padova RETE: st 42′ Beretta r. NOTE:espulso Staffolarini (42’ st) per fallo da ultimo uomo ALBA – In questa giornata ‘primaverile’ arriva la decima sconfitta stagionale per l’Albese, ma lo 0-1 subito per mano del Villalvernia Val Borbera ha lo strascico degli errori arbitrali ed il Presidente Piero Marco Cornero si sfoga così ai nostri ‘microfoni’: “Abbiamo le scatole piene di arbitraggi completamente a nostro sfavore, non pretendiamo assolutamente di essere aiutati ma almeno di assistere ad una direzione di gara equa. Durante tutto l’arco dei novanta minuti abbiamo assistito a fischi in direzione unica, con due pesi e due misure fino alla goccia che ha fatto traboccare il vaso con un rigore ridicolo assegnato ai nostri avversari per un presunto fallo di Staffolarini su Beretta. In questa stagione abbiamo già preso cinque cartellini rossi ma di meritato ne ricordo solo uno, quello di Cuttini in Valle d’Aosta. Oggi l’arbitro ci ha palesemente danneggiato, rovinando una partita che si stava spegnendo su un meritato 0-0”. E’ visibilmente irritato il patron biancoazzurro che vede la sua squadra scendere a -7 punti dalla salvezza diretta, avvicinandosi inesorabilmente allo spettro dei play out. Ma torniamo alla cronaca di campo: mister Rosso parte con Baudena tra i pali, difesa a quattro con Cora, Fici, Staffolarini e Cocito, linea mediana formata da Gallesio, Mauri, Nebbia e Niada che sostengono il tandem d’attacco Perrone-Minniti. Nella prima frazione di gioco sono gli ospiti ad imporre il ritmo della gara con i padroni di casa che controllano bene e provano a pungere con veloci ripartenze, con i pali ben coperti da un ottimo Baudena. Al ritorno in campo dagli spogliatoi qualcosa si smuove tra le fila biancoazzurre: la manovra di Mauri e compagni pare più fluida ed i pericoli dalle parti dell’estremo difensore ospite Torre arrivano sulle conclusioni di Perrone e del neo entrato Beltrame. La sfida, comunque, sempre incanalarsi sempre più verso un giusto 0-0 ma, proprio a tre minuti dal novantesimo, arriva l’episodio che fa infuriare l’Albese: veloce ripartenza degli ospiti che lanciano lungo per Beretta il quale lotta spalla a spalla con Staffolarini fino all’ingresso in area di rigore quando i due crollano insieme a terra, l’arbitro non ha dubbi, rigore ed espulsione del capitano. Sul dischetto di presenta la stesso Beretta che trafigge Baudena tra lo sconforto dei giocatori biancoazzurri che già pregustavano un altro punto in classifica sulla via della salvezza. “Perdere immeritatamente una partita giocata alla pari contro avversari di questo livello ti lascia veramente l’amaro in bocca – conclude il Presidente Cornero – Al termine del match ho avuto un confronto con i dirigenti del Villalvernia che hanno confermato l’equilibrio della gara ed anche lo stesso Beretta ha candidamente confessato che il rigore è stato generoso. Cerchiamo, comunque, di ripartire subito puntando sui nostri giovani che si stanno distinguendo in modo più che egregio. “. ANDREA RUBIOLO